La visita di Obama a Cuba: inizio di un nuovo capitolo?

Che il disgelo tra gli Stati Uniti e Cuba fosse nell’aria si avvertiva già da dicembre 2014, quando il presidente Barack Obama aveva annunciato la volontà di porre fine all’embargo nei confronti dell’isola caraibica che si protrae dalla rivoluzione castrista terminata nel 1959 (anche se solo il Congresso potrà votare a favore di questa rimozione).
Continua a leggere . . .

Share Button

INCONTRO storico tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill

Storico abbraccio tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill

Storico abbraccio tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill

Venerdì 12 febbraio 2016 sarà senz’altro ricordata come una data importante per la Chiesa: a L’Avana, la capitale di Cuba, è infatti avvenuto l’incontro  storico tra Papa Francesco e il Patriarca della chiesa ortodossa russa Kirill.
Per capire l’importanza di questo incontro bisogna in ogni caso tornare al 1054, l’anno del Grande Scisma d’Oriente.
Continua a leggere . . .

Share Button

Settantuno anni dopo: la storia si intreccia tra quotidianità ed indifferenza

Era un venerdì 12 settembre, correvo per non presentarmi in ritardo al ricevimento di un professore, scesi alla fermata “Università” della linea I della metropolitana, e,mentre prendevo un caffè, adocchiai la lapide commemorativa presente sull’ingresso del Palazzo della Borsa di Piazza Bovio; una strana coincidenza volle che quel giorno fosse 12 settembre, quello di 71 anni dopo i fatti di settembre, quei fatti che anticiparono le “Quattro Giornate” .

Continua a leggere . . .

Share Button

La responsabilità del PASSATO

L’area archeologica di Velia, Salerno, ha un potenziale incredibile, analogamente a molti altri siti del nostro territorio. Tuttavia, come purtroppo sembra uso in questo Paese, versa in condizioni a dir poco pietose (a tal proposito leggi l’articolo del Corriere). Il patrimonio storico, al di là di ogni ragionamento astratto, potrebbe concretamente rappresentare un volano per la nostra economia, capace di generare (con investimenti a bassissimo rischio) nuove opportunità per il mercato del lavoro, con tutto ciò che ne seguirebbe anche in termini di formazione universitaria. Insomma, un’occasione gigantesca per un territorio costantemente in difficoltà, soffocato dalla crisi economica e da una burocrazia asfissiante.

Continua a leggere . . .

Share Button