Recupero, tutela e valorizzazione del patrimonio archeologico di Afragola – COMUNICATO

«Il materiale emerso è di tale valore che la scoperta è in grado di stravolgere le certezze che ci hanno accompagnato sino ad oggi. Qui, per la prima volta sulla terraferma e in una zona dell’entroterra si ritrova grande quantità di ceramica di importazione e di imitazione dal Mediterraneo orientale: ciò potrebbe far pensare a contatti diretti, se non a un vero e proprio ”teikos” (villaggio), con i mercanti che venivano dall’Oriente sullo scorcio del II millennio a.C.
Per comprendere l’eccezionalità del ritrovamento basta solo pensare che la scoperta, una volta confermata da ulteriori indagini, farà riscrivere la protostoria dell’intera regione mediterranea».

Continua a leggere . . .

Share Button

Cuma tra storia e mito – #IdeelibereEXPLORE

Il nostro viaggio tra le bellezze della Campania parte da Cuma, la prima colonia greca di tutto il Mediterraneo occidentale.
Un luogo magico, dove il mito si intreccia a grandiose testimonianze archeologiche. Qui si custodisce un frammento prezioso della storia e dell’identità del nostro territorio.

Accompagnati da guide esperte e abilitate, visiteremo il grande Parco Archeologico:
– l’acropoli, che racchiude il famoso “Antro della Sibilla” alle pendici della collina;
– la Torre Bizantina con il Belvedere;
– la Terrazza Inferiore, tradizionalmente denominata Tempio di Apollo, e la Terrazza Superiore sulla sommità del Monte di Cuma, denominata Tempio di Giove.

Un’esperienza unica tra storia antica e il racconto dei miti, davvero da non perdere!

⏰APPUNTAMENTO: sabato 26 settembre alle ore 9.45 nei pressi della biglietteria del Parco archeologico di Cuma.
Inizio visita: ore 10.00
Durata visita: circa 2 ore e 30 minuti.

💰TARIFFE:
– INTERO 12 €
– RIDOTTO 10 €
(Il ridotto è per cittadini dell’UE di età compresa tra i 18 e i 25 anni)

Il costo INCLUDE già il biglietto di ingresso e la visita guidata.

☎️A seguito delle disposizioni anti-Covid è OBBLIGATORIA LA PRENOTAZIONE.
I POSTI SONO LIMITATI!
Prenotarsi è semplicissimo, basta inviare un’email al nostro indirizzo movimento.ideelibere@gmail.com indicando nomi, numero di persone e un recapito telefonico. Sarete contattati a conferma dell’avvenuta prenotazione.

📌Per la visita si consiglia di indossare scarpe comode, cappellino e portare una bottiglia d’acqua

NORMATIVA ANTI COVID
🔴OBBLIGATORIA MASCHERINA
🔴UTILIZZO GEL SANIFICANTE MANI
🔴 DISTANZA SUPERIORE AD 1 METRO
🔴GRUPPO A NUMERO CHIUSO

📌Come raggiungere il Parco archeologico di Cuma:
Da Napoli (autostrade):
Imboccare Tangenziale di Napoli verso Pozzuoli. Uscita n. 13 Cuma. Seguire la statale e svoltare al primo incrocio a sinistra. Proseguire dritto e proseguire passando sotto l’Arco Felice Vecchio. Al primo incrocio, girare a destra proseguire e svoltare alla prima traversa a sinistra. Parcheggio adiacente non custodito per autovetture e autobus.

da Roma a Napoli – via Domiziana:
Proseguire per Baia Domizia, Mondragone, Castel Volturno. Poi percorrere la strada a scorrimento veloce variante SS. n° 7 Quater che immette sulla Tangenziale di Napoli (Uscita Lago d’Averno), oppure percorrere la via Domiziana (SS. n° 7 Quater). Seguire indicazioni per Cuma.Proseguire dritto e proseguire passando sotto l’Arco Felice Vecchio. Al primo incrocio, girare a destra proseguire e svoltare alla prima traversa a sinistra.

💡🌍 Il progetto #IdeelibereEXPLORE del Movimento Culturale Ideelibere parte dalle bellezze del nostro territorio con l’obiettivo di promuoverle e tutelarle. Organizziamo visite guidate, incontri di studio e approfondimento per conoscere a fondo l’inestimabile patrimonio culturale e naturalistico che custodiamo.

Share Button

La visita di Obama a Cuba: inizio di un nuovo capitolo?

Che il disgelo tra gli Stati Uniti e Cuba fosse nell’aria si avvertiva già da dicembre 2014, quando il presidente Barack Obama aveva annunciato la volontà di porre fine all’embargo nei confronti dell’isola caraibica che si protrae dalla rivoluzione castrista terminata nel 1959 (anche se solo il Congresso potrà votare a favore di questa rimozione).
Continua a leggere . . .

Share Button

INCONTRO storico tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill

Storico abbraccio tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill

Storico abbraccio tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill

Venerdì 12 febbraio 2016 sarà senz’altro ricordata come una data importante per la Chiesa: a L’Avana, la capitale di Cuba, è infatti avvenuto l’incontro  storico tra Papa Francesco e il Patriarca della chiesa ortodossa russa Kirill.
Per capire l’importanza di questo incontro bisogna in ogni caso tornare al 1054, l’anno del Grande Scisma d’Oriente.
Continua a leggere . . .

Share Button

Settantuno anni dopo: la storia si intreccia tra quotidianità ed indifferenza

Era un venerdì 12 settembre, correvo per non presentarmi in ritardo al ricevimento di un professore, scesi alla fermata “Università” della linea I della metropolitana, e,mentre prendevo un caffè, adocchiai la lapide commemorativa presente sull’ingresso del Palazzo della Borsa di Piazza Bovio; una strana coincidenza volle che quel giorno fosse 12 settembre, quello di 71 anni dopo i fatti di settembre, quei fatti che anticiparono le “Quattro Giornate” .

Continua a leggere . . .

Share Button

La responsabilità del PASSATO

L’area archeologica di Velia, Salerno, ha un potenziale incredibile, analogamente a molti altri siti del nostro territorio. Tuttavia, come purtroppo sembra uso in questo Paese, versa in condizioni a dir poco pietose (a tal proposito leggi l’articolo del Corriere). Il patrimonio storico, al di là di ogni ragionamento astratto, potrebbe concretamente rappresentare un volano per la nostra economia, capace di generare (con investimenti a bassissimo rischio) nuove opportunità per il mercato del lavoro, con tutto ciò che ne seguirebbe anche in termini di formazione universitaria. Insomma, un’occasione gigantesca per un territorio costantemente in difficoltà, soffocato dalla crisi economica e da una burocrazia asfissiante.

Continua a leggere . . .

Share Button