#ScuoleSicure – Video

In Italia 6 scuole su 10 non sono in possesso del certificato di agibilità.
Dobbiamo forse scegliere tra il diritto allo studio e il diritto a vivere l’anno scolastico in locali sicuri e praticabili? Questa non è una situazione da paese civile.
Nei giorni scorsi, durante la nostra prima campagna di sensibilizzazione, moltissimi genitori, docenti e operatori scolastici ci hanno con convinzione manifestato il loro sostegno. Forti di tanti incoraggiamenti abbiamo deciso di lanciare una Raccolta Firme su vasta scala. Sono mesi che nonostante l’importanza della questione non riceviamo risposte dalle amministrazioni comunali coinvolte, crediamo dunque sia giunto il momento di aumentare la nostra pressione. Cominceremo subito e non ci fermeremo fino a quando non avremo ricevuto precise rassicurazioni.
Con i diritti non si scherza, è ora che chi di dovere inizi a ricordarselo!

#ScuoleSicure #Ricominciamodaqui

Share Button

Emergenza Ambientale Cantariello: LA BATTAGLIA CONTINUA

COMUNICATO

In data 12/07/2016 una delegazione del Movimento Culturale Ideelibere composta dal Presidente Nazionale Salvatore Salzano, dal Segretario Maria Vittoria Di Palo, e dal Responsabile del gruppo Casoria Antonio Ciliberti, ha incontrato il nuovo sindaco di Casoria, Avv. Pasquale Fuccio, per discutere della battaglia portata avanti dall’associazione per il risanamento dell’area Cantariello.
Continua a leggere . . .

Share Button

Emergenza ambientale Cantariello – INTERVISTA di Radio Antenna Uno al Presidente SALVATORE SALZANO

“Mi sono assunto la responsabilità di dire pubblicamente che chi continua a sottovalutare questa drammatica situazione, o a negare che al Cantariello ci sia un’ Emergenza Ambientale, compie un ATTO CRIMINALE”.

Qui potete ascoltare l’intervista di Radio Antenna Uno al Presidente Salvatore Salzano andata in onda giovedì 11 maggio. Sappiamo che in queste ore stanno finalmente iniziando le operazioni di rimozione dei rifiuti, tuttavia – pur ritenendo questo inizio un indiscutibile successo che premia l’enorme impegno che abbiamo finora profuso – intendiamo ribadire che la nostra battaglia non si fermerà fino a quando non sarà COMPLETAMENTE vinta, vale a dire fino al ripristino di uno status di diritto consono a un Paese che si definisce civile.
Ci aspettiamo dunque che le Istituzioni rispondano alla nostra istanza e mettano in campo tutte le misure necessarie per evitare che già tra una settimana si ripiombi in una situazione emergenziale.
Non staremo a guardare e non resteremo in silenzio dinanzi alle illegalità che si perpetuano ormai impunemente da oltre dieci anni. 
La nostra battaglia di diritto e di civiltà continua!

Share Button

EMERGENZA AMBIENTALE CANTARIELLO: la battaglia del Movimento Culturale Ideelibere – ARTICOLO “Nuova Città”

articolo-nuova-citta

Share Button

Conferenza Stampa – EMERGENZA AMBIENTALE CANTARIELLO

Mercoledì 11 maggio, alle ore 18.00, presso la nostra sede di Afragola, vi invitiamo alla Conferenza Stampa indetta per presentare la nostra battaglia e le nostre proposte per il risanamento dell’area Cantariello. 

Procedure di accredito stampa:
Inviare formale richiesta della redazione all’email movimento.ideelibere@gmail.com 

Comunicato:

ADESSO BASTA!
L’attuale situazione nel tratto di strada #Cantariello, al confine tra#Afragola e #Casoria, è letteralmente indegna per un territorio che ha la pretesa di definirsi civile. Rifiuti di ogni genere vengono ormai abbandonati ovunque, nonostante la chiusura al traffico ordinata (per motivi di sicurezza) dalla #CittàMetropolitana e mai davvero rispettata.
Fu circa un anno fa e proprio con questo provvedimento dell’ex Provincia che le amministrazioni comunali delle due città, quasi bruscamente riportate a una realtà che senz’altro ben conoscevano, si prodigarono in dichiarazioni surreali pur di giustificare il disinteresse patologico che avevano mostrato negli ultimi anni. Parole vuote che si sono ancor più rivelate in questi mesi come scuse e mediocri esercizi di retorica.

Insomma, nonostante numerosi cittadini abbiano segnalato persino roghi tossici dolosamente appiccati durante la notte, malgrado dai dati epidemiologici esistenti emerga che nelle aree circostanti il “Cantariello” i picchi di patologie polmonari e neoplasie siano ben al di sopra della media del resto della popolazione residente, le amministrazioni dei due territori continuano a non prendere provvedimenti decisivi per contenere e risolvere definitivamente un’#EMERGENZA ambientale che giorno dopo giorno assume contorni sempre più preoccupanti.
Stanchi della ormai solita e vergognosa assenza delle Istituzioni, noi del Movimento Culturale Ideelibere abbiamo presentato e protocollato un’ufficiale istanza agli enti competenti invitandoli a procedere tempestivamente alla convocazione di una #ConferenzaDeiServizi, unico strumento giuridico in grado di portare in tempi rapidi alla soluzione di un problema amministrativo che innegabilmente coinvolge e danneggia non solo chi ha competenza territoriale, ma anche le realtà vicine.
Continuare ad ignorare quest’emergenza è nient’altro che un ATTO CRIMINALE, per questo al silenzio di questi giorni delle Istituzioni abbiamo reagito coinvolgendo, con un’imponente raccolta firme, i cittadini residenti nelle aree più colpite dall’emergenza e le tante imprese fortemente danneggiate da questi avvenimenti.
Concludiamo affermando con decisione che continueremo questa battaglia di diritto e civiltà fino a quando non troverà una completa e dignitosa conclusione.

SEGUICI SU:
www.movimentoideelibere.org
Twitter: @Movimentoidee

Share Button

EMERGENZA AMBIENTALE al Cantariello: adesso basta!

ADESSO BASTA!

L’attuale situazione nel tratto di strada ‪#‎Cantariello‬, al confine tra‪#‎Afragola‬ e ‪#‎Casoria‬, è letteralmente indegna per un territorio che ha la pretesa di definirsi civile. Rifiuti di ogni genere vengono ormai abbandonati ovunque, nonostante la chiusura al traffico ordinata (per motivi di sicurezza) dalla ‪#‎CittàMetropolitana‬ e mai davvero rispettata.
Fu circa un anno fa e proprio con questo provvedimento dell’ex Provincia che le amministrazioni comunali delle due città, quasi bruscamente riportate a una realtà che senz’altro ben conoscevano, si prodigarono in dichiarazioni surreali pur di giustificare il disinteresse patologico che avevano mostrato negli ultimi anni. Parole vuote che si sono ancor più rivelate in questi mesi come scuse e mediocri esercizi di retorica.

Insomma, nonostante numerosi cittadini abbiano segnalato persino roghi tossici dolosamente appiccati durante la notte, malgrado dai dati epidemiologici esistenti emerga che nelle aree circostanti il “Cantariello” i picchi di patologie polmonari e neoplasie siano ben al di sopra della media del resto della popolazione residente, le amministrazioni dei due territori continuano a non prendere provvedimenti decisivi per contenere e risolvere definitivamente un’‪#‎EMERGENZA‬ ambientale che giorno dopo giorno assume contorni sempre più preoccupanti.

Stanchi della ormai solita e vergognosa assenza delle istituzioni, i ragazzi e le ragazze dei gruppi di Afragola e Casoria del Movimento Culturale Ideelibere hanno il 19 aprile presentato e protocollato un’ufficiale istanza agli enti competenti invitandoli a procedere tempestivamente alla convocazione di una ‪#‎ConferenzaDeiServizi‬, unico strumento giuridico in grado di portare in tempi rapidi alla soluzione di un problema amministrativo che innegabilmente coinvolge e danneggia non solo chi ha competenza territoriale, ma anche le realtà vicine.

Continuare ad ignorare questa emergenza è nient’altro che un ATTO CRIMINALE, ci aspettiamo dunque che le Istituzioni si attivino quanto prima per chiudere definitivamente una vicenda ripugnante che si trascina da veramente troppo tempo.

Nell’attesa di ricevere risposte esprimiamo la nostra assoluta vicinanza ai cittadini della zona e alle tante imprese fortemente danneggiate da questi avvenimenti.
Saremo al vostro fianco continuando con tenacia questa importante battaglia di diritto e civiltà.

Continua a leggere . . .

Share Button