“L’amore ai tempi del colera” – #FreedomReaders

Vi aspettiamo sabato 13 marzo, alle ore 18.30, per un nuovo grande appuntamento con i nostri “#FreedomReaders – I lettori del portico”.
Il libro da leggere stavolta è “L’amore ai tempi del colera” di Gabriel García Márquez che – siamo sicuri – darà spunto ad un appassionante dibattito tra tutti i partecipanti!
In osservanza delle disposizioni anti-contagio l’evento sarà organizzato in videoconferenza sulla piattaforma ZOOM (➡️https://us04web.zoom.us/j/73604911925… )

“«L’odore delle mandorle amare gli ricordava sempre il destino degli amori contrastati.»
Per cinquantun anni, nove mesi e quattro giorni Fiorentino Ariza ha perseverato nel suo amore per Fermina Daza, la più bella ragazza dei Caraibi, senza mai vacillare davanti a nulla, resistendo alle minacce del padre di lei e senza perdere le speranze neppure di fronte al matrimonio d’amore di Fermina con il dottor Urbino. Un eterno incrollabile sentimento che Fiorentino continua a nutrire contro ogni possibilità fino all’inattesa, quasi incredibile, felice conclusione. Una storia d’amore e di speranza con la quale, per una volta, Gabriel García Márquez abbandona la sua abituale inquietudine e il suo continuo impegno di denuncia sociale per raccontare un’epopea di passione e di ottimismo. Un romanzo atipico da cui emergono il gusto intenso per una narrazione corposa e fiabesca, le colorate descrizioni dell’assolato Caribe e della sua gente. Un affresco nel quale, non senza ironia, si dipana mezzo secolo di storia, di vita, di mode e abitudini, aggiungendo una nuova folla di protagonisti a una tra le più straordinarie gallerie di personaggi della letteratura contemporanea.”

Non mancate, leggere rende liberi! 💡📚
Share Button

Simulazione lavori del Parlamento italiano

Ogni giorno studiamo, lavoriamo e ci prepariamo con impegno e dedizione per diventare la migliore versione possibile della classe dirigente di domani.
Progetti come questo sono preziosi nel percorso di #formazione continua dei nostri #soci perché oltre a fornire #competenze tecniche specifiche consentono di approfondire temi delicati da differenti prospettive, aiutando a sviluppare una forte coscienza critica.
Domenica 7 marzo ci ritroveremo, dopo oltre un mese di preparazione tra #regolamenti parlamentari e programmi politici, per simulare una seduta dei lavori della Camera dei Deputati.
I partecipanti, divisi tra i #gruppi politici presenti in #Parlamento, discuteranno sulle #comunicazioni rese nel 2018 dall’allora #Presidente del Consiglio dei ministri in vista del Consiglio europeo del 28 e 29 giugno di quell’anno.
Sarà entusiasmante!

Attività riservata ai soci. 
Per partecipare e ricevere tutte le informazioni, iscriviti qui ➡️ http://www.movimentoideelibere.org/iscriviti/

Share Button

“Liberati della brava bambina” – #FreedomReaders

Vi aspettiamo sabato 6 febbraio, alle ore 18.30, per un nuovo grande appuntamento con i nostri “#FreedomReaders – I lettori del portico”.
Il libro da leggere stavolta è “Liberati della brava bambina” di Maura Gancitano e Andrea Colamedici che – siamo sicuri – ci regalerà tante riflessioni da condividere in un interessante e vivace dibattito!
In osservanza delle disposizioni anti-contagio l’evento sarà organizzato in videoconferenza sulla piattaforma ZOOM (➡️https://us04web.zoom.us/j/74093141904… )

“Cosa significa essere donna? Non alzare la voce, non ribellarsi. Obbedire al padre, al marito, alla società. Significa calma e sottomissione. Dover essere una brava bambina, poi una brava moglie e una brava madre. Eppure per qualcuna tutto questo non basta.
Attraverso otto storie che spaziano dal mito alla contemporaneità, gli autori raccontano l’altra faccia della luna: e cioè come fin dagli albori dell’umanità, in saghe, leggende ed epopee letterarie, i modelli di donne forti sono sempre stati ridotti al silenzio. Ma dal nuovo racconto delle storie di Era, Medea, Daenerys, Morgana, Malefica, Difred, Elena, Dina, se ci si pongono le domande giuste, possono risultare modi diversi di vivere se stesse e la propria femminilità, di leggere i meccanismi che circondano e intrappolano. Con la guida della filosofia, che ci aiuta a domandarci il significato delle cose e ci indica un comportamento nel mondo, questi ritratti femminili insegnano come trasformare le gabbie in chiavi e volgere le difficoltà in opportunità. Solo così ci si potrà finalmente permettere di esistere, e non aver paura di fiorire.
Fare filosofia aiuta a piazzare punti interrogativi alla fine delle parole, come fossero esplosivi. Non più “donna”, ma “donna?”, non più “si fa così”, ma “si fa così?”. Non più “è sempre stato così”, ma “è sempre stato così?”. In questo modo ogni preconcetto esplode, e si aprono passaggi segreti impensabili e altrimenti invisibili.”

Non mancate, leggere rende liberi! 💡📚
Share Button

“1984” – #FreedomReaders

Vi aspettiamo martedì 29 dicembre, alle ore 18.30, per un nuovo grande appuntamento con i nostri “#FreedomReaders – I lettori del portico”.
Il libro da leggere stavolta è “1984”, celebre romanzo di George Orwell che – siamo sicuri – ci regalerà tante riflessioni da condividere in un interessante e vivace dibattito!
In osservanza delle disposizioni anti-contagio l’evento sarà organizzato in videoconferenza sulla piattaforma ZOOM (➡️https://us05web.zoom.us/j/87891230827… )

“L’azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l’anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c’è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un’esistenza “sovversiva”. Scritto nel 1949, il libro è considerato una delle più lucide rappresentazioni del totalitarismo.”

Non mancate, leggere rende liberi! 💡📚

Share Button

Assemblea Ideelibere 2020

Cara amica, caro amico,
l’Assemblea di quest’anno rappresenta un momento di svolta.
La pandemia ha stravolto le vite di tutti e abbiamo ora il difficile e decisivo compito – a partire dalle nostre piccole e grandi comunità – di immaginare un mondo diverso da quello che ci lasciamo alle spalle.
Tanti sono i temi su cui ci confronteremo il 28 dicembre elaborando il nostro programma 2021, per farci trovare pronti alle grandi sfide del nuovo anno, per essere protagonisti nella fase di rilancio che ci attende e per costruire insieme con competenza e creatività un futuro migliore.

Partecipa anche tu all’ “Assemblea Ideelibere 2020” iscrivendoti qui
➡️ http://www.movimentoideelibere.org/iscriviti/

Le tue idee, il tuo aiuto, il tuo coraggio,
possono davvero #FareLaDifferenza!

Ti aspettiamo! 😉💡

Per partecipare è necessario essere soci. Clicca qui per iscriverti, bastano pochi secondi!

Share Button

“Mille splendidi soli” – Freedom Readers

“A quindici anni, Mariam non è mai stata a Herat. Dalla sua kolba di legno in cima alla collina, osserva i minareti in lontananza e attende con ansia l’arrivo del giovedì, il giorno in cui il padre le fa visita e le parla di poeti e giardini meravigliosi, di razzi che atterrano sulla luna e dei film che proietta nel suo cinema. Mariam vorrebbe avere le ali per raggiungere la casa di Herat, dove il padre non la porterà mai perché lei è una harami, una bastarda, e sarebbe un’umiliazione per le sue tre mogli e i dieci figli legittimi ospitarla sotto lo stesso tetto. Vorrebbe anche andare a scuola, ma sarebbe inutile, le dice sua madre, come lucidare una sputacchiera. L’unica cosa che deve imparare è la sopportazione.
Laila è nata a Kabul la notte della rivoluzione, nell’aprile del 1978. Aveva solo due anni quando i suoi fratelli si sono arruolati nella jihad. Per questo, il giorno del funerale, le è difficile piangere. Per Laila, il vero fratello è Tariq, il bambino dei vicini, che ha perso una gamba su una mina antiuomo ma sa difenderla dai dispetti dei coetanei; il compagno di giochi che le insegna le parolacce in pashto e ogni sera le dà la buonanotte con segnali luminosi dalla finestra.
Mariam e Laila non potrebbero essere più diverse, ma la guerra le farà incontrare in modo imprevedibile. Dall’intreccio di due destini, una storia indimenticabile che ripercorre la Storia di un paese in cerca di pace, dove l’amicizia e l’amore sembrano ancora l’unica salvezza.”

Vi aspettiamo numerosi sabato 28 marzo per confrontarci insieme su “Mille splendidi soli”, romanzo del 2007 dello scrittore statunitense di origine afghana Khaled Hosseini. Un’emozionante lettura che non vediamo l’ora di affrontare con voi, condividendo riflessioni e approfondimenti.
Per partecipare serve solo leggere il libro, nulla di più!
Non mancate! 😉

I Lettori del Portico
#FreedomReaders📚
#Seguici #Ricominciamodaqui 💡

Share Button

Referendum 2020: taglio dei parlamentari, SI O NO?

Il 29 Marzo si terrà il referendum confermativo sul testo di legge costituzionale che riduce il numero di parlamentari. Una riforma che di per sè può stravolgere il nostro sistema rappresentativo.
Ne parleremo sabato 21 marzo, alle ore 16.00, analizzando le modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione che saranno oggetto di voto, ascoltando le ragioni del SI e quelle del NO e soprattutto confrontandoci e discutendo insieme. 
VI ASPETTIAMO! 

Share Button

Riunione dei gruppi di lavoro

  • Relazione del gruppo di lavoro “Osservatorio sulle periferie”.
  • Relazione del gruppo di lavoro “IdeelibereFor2030”

Seguirà question time e confronto.

Share Button

Riunione Febbraio

Riunione dei soci convocata in data 1 Febbraio, ore 15.00
Punti all’ordine del giorno:

1. Elezioni regionali in Emilia Romagna e Calabria: analisi del voto e dibattito. 
2. Relazione dei coordinatori dei progetti. Dibattito. 
3. Comunicazioni del Presidente. 
4. Varie ed eventuali. 

#Ricominciamodaqui

Share Button