Riunione dei soci

Share Button

CE L’ABBIAMO FATTA: istituito ad Afragola il “Garante dei diritti delle persone con disabilità”

È stato istituito ad Afragola il “Garante dei diritti delle persone con disabilità” grazie al grande impegno del Movimento Culturale Ideelibere che in meno di un mese, dopo aver presentato un’articolata proposta alla Commissione Prefettizia, è riuscito a raggiungere un risultato storico per il territorio dell’area a nord di Napoli.
Continua a leggere . . .

Share Button

Afragola – Le nostre proposte alla Commissione Prefettizia

Nei giorni scorsi  una nostra delegazione ha incontrato la Commissione Prefettizia al momento alla guida del Comune di Afragola.
In un lungo e proficuo colloquio abbiamo proposto il nostro programma di interventi urgenti per la città.
Date uno sguardo! ⬇️

Continua a leggere . . .

Share Button

“I Ragazzi della Nickel” – #FreedomReaders

Vi aspettiamo sabato 24 aprile, alle ore 18.30, per un nuovo grande appuntamento con i nostri “#FreedomReaders – I lettori del portico”.
Il libro da leggere stavolta è “I Ragazzi della Nickel” di Colson Whitehead che – siamo sicuri – ci regalerà tante riflessioni da condividere in un interessante e vivace dibattito!
Il romanzo ha vinto anche il premio Pulitzer 2020 per la narrativa!
In osservanza delle disposizioni anti-contagio l’evento sarà organizzato in videoconferenza sulla piattaforma ZOOM (➡️https://zoom.us/j/94011997705… )
“Primi anni Sessanta, Florida. Il movimento per i diritti civili sta prendendo piede anche a Frenchtown, il quartiere afroamericano della capitale, ed Elwood Curtis, un ragazzino cresciuto dalla nonna, si forma sugli insegnamenti di Martin Luther King. Il suo grande sogno è frequentare il college e iniziare la sua nuova vita, ma proprio il primo giorno di scuola accetta un passaggio su un’auto rubata. Pur non c’entrando nulla con il furto, Elwood viene spedito alla Nickel Academy, una scuola-riformatorio per soli maschi la cui missione è trasformare il piccolo delinquente in “un uomo rispettabile e onesto”. Questo sulla carta. Perché nei fatti la Nickel Academy è un vero e proprio viaggio all’inferno.”
Non mancate, leggere rende liberi! 💡📚

Share Button

“1984” – #FreedomReaders

Vi aspettiamo martedì 29 dicembre, alle ore 18.30, per un nuovo grande appuntamento con i nostri “#FreedomReaders – I lettori del portico”.
Il libro da leggere stavolta è “1984”, celebre romanzo di George Orwell che – siamo sicuri – ci regalerà tante riflessioni da condividere in un interessante e vivace dibattito!
In osservanza delle disposizioni anti-contagio l’evento sarà organizzato in videoconferenza sulla piattaforma ZOOM (➡️https://us05web.zoom.us/j/87891230827… )

“L’azione si svolge in un futuro prossimo del mondo (l’anno 1984) in cui il potere si concentra in tre immensi superstati: Oceania, Eurasia ed Estasia. Al vertice del potere politico in Oceania c’è il Grande Fratello, onnisciente e infallibile, che nessuno ha visto di persona ma di cui ovunque sono visibili grandi manifesti. Il Ministero della Verità, nel quale lavora il personaggio principale, Smith, ha il compito di censurare libri e giornali non in linea con la politica ufficiale, di alterare la storia e di ridurre le possibilità espressive della lingua. Per quanto sia tenuto sotto controllo da telecamere, Smith comincia a condurre un’esistenza “sovversiva”. Scritto nel 1949, il libro è considerato una delle più lucide rappresentazioni del totalitarismo.”

Non mancate, leggere rende liberi! 💡📚

Share Button

Recupero, tutela e valorizzazione del patrimonio archeologico di Afragola – COMUNICATO

«Il materiale emerso è di tale valore che la scoperta è in grado di stravolgere le certezze che ci hanno accompagnato sino ad oggi. Qui, per la prima volta sulla terraferma e in una zona dell’entroterra si ritrova grande quantità di ceramica di importazione e di imitazione dal Mediterraneo orientale: ciò potrebbe far pensare a contatti diretti, se non a un vero e proprio ”teikos” (villaggio), con i mercanti che venivano dall’Oriente sullo scorcio del II millennio a.C.
Per comprendere l’eccezionalità del ritrovamento basta solo pensare che la scoperta, una volta confermata da ulteriori indagini, farà riscrivere la protostoria dell’intera regione mediterranea».

Continua a leggere . . .

Share Button

“Mille splendidi soli” – Freedom Readers

“A quindici anni, Mariam non è mai stata a Herat. Dalla sua kolba di legno in cima alla collina, osserva i minareti in lontananza e attende con ansia l’arrivo del giovedì, il giorno in cui il padre le fa visita e le parla di poeti e giardini meravigliosi, di razzi che atterrano sulla luna e dei film che proietta nel suo cinema. Mariam vorrebbe avere le ali per raggiungere la casa di Herat, dove il padre non la porterà mai perché lei è una harami, una bastarda, e sarebbe un’umiliazione per le sue tre mogli e i dieci figli legittimi ospitarla sotto lo stesso tetto. Vorrebbe anche andare a scuola, ma sarebbe inutile, le dice sua madre, come lucidare una sputacchiera. L’unica cosa che deve imparare è la sopportazione.
Laila è nata a Kabul la notte della rivoluzione, nell’aprile del 1978. Aveva solo due anni quando i suoi fratelli si sono arruolati nella jihad. Per questo, il giorno del funerale, le è difficile piangere. Per Laila, il vero fratello è Tariq, il bambino dei vicini, che ha perso una gamba su una mina antiuomo ma sa difenderla dai dispetti dei coetanei; il compagno di giochi che le insegna le parolacce in pashto e ogni sera le dà la buonanotte con segnali luminosi dalla finestra.
Mariam e Laila non potrebbero essere più diverse, ma la guerra le farà incontrare in modo imprevedibile. Dall’intreccio di due destini, una storia indimenticabile che ripercorre la Storia di un paese in cerca di pace, dove l’amicizia e l’amore sembrano ancora l’unica salvezza.”

Vi aspettiamo numerosi sabato 28 marzo per confrontarci insieme su “Mille splendidi soli”, romanzo del 2007 dello scrittore statunitense di origine afghana Khaled Hosseini. Un’emozionante lettura che non vediamo l’ora di affrontare con voi, condividendo riflessioni e approfondimenti.
Per partecipare serve solo leggere il libro, nulla di più!
Non mancate! 😉

I Lettori del Portico
#FreedomReaders📚
#Seguici #Ricominciamodaqui 💡

Share Button

La colpa è anche nostra – EDITORIALE

Napoli, borgo S.Antonio.
Il video che riprende una banda di giovanissimi armati di petardi e sassi, mentre con spregiudicata violenza assalta – letteralmente –  gli agenti della Polizia di Stato intervenuti per impedire l’accensione dei cosiddetti “fuocarazzi”, è la drammatica rappresentazione di un problema terribilmente più profondo e annoso di quanto i commentatori d’ultima ora lasciano trasparire.
Dinanzi a queste sconfinate dimostrazioni di inciviltà urge uno sforzo ulteriore rispetto alla legittima condanna. Perchè se un gruppo di ragazzini, alcuni addirittura con meno di 14 anni, si comporta con tale sprezzo delle regole e delle Istituzioni, è chiaro che la soluzione non può essere riducibile alla sola invocazione di pene più severe.
Del resto un approccio esclusivamente sanzionatorio – che neanche si interroghi sulle complesse cause di un comportamento tanto feroce – non arriva neanche a scalfire un mostro ben più grande di quello che evidentemente si vuole accettare.
Ecco perché non possiamo assolutamente permetterci l’ingenuità di non contestualizzare l’episodio.  Continua a leggere . . .

Share Button

LIBRI al BUIO

Ci siamo: torna come ogni anno “LIBRI AL BUIO – Ideelibere”!

💡📌REGOLE DELL’INIZIATIVA📌💡

  1. Compra un libro, uno che vorresti tanto far leggere a qualcuno. Non importa quale sia il genere o l’autore, basta che ti sia piaciuto e che lo consiglieresti.
  2. Incartalo bene e assicurati che la copertina non sia in alcun modo visibile. Mi raccomando: è importante mantenere il segreto!🔒
  3. Vieni nella nostra sede sabato 21 dicembre alle ore 18.00 e porta il libro incartato, sarà aggiunto a quello di tutti gli altri partecipanti sotto l’ albero di Natale.

📌E POI?
E poi ci sarà un vero e proprio scambio di regali: il tuo libro finirà a qualcuno e quello di qualcun altro finirà in dono a te! 🎁📚

In pratica ognuno riceverà da un altro partecipante un libro, senza poterlo scegliere e secondo una divertente assegnazione “al buio”, tutto all’insegna del mistero e della sorpresa!

📌IL BELLO VIENE DOPO!
Una volta scartato il libro che hai ricevuto in regalo, potrai conoscere chi tra gli altri partecipanti l’ha scelto e scambiare due chiacchiere con lui/lei. E attenzione: anche a te capiterà di incontrare la persona a cui è arrivato il tuo regalo!
Insomma, è un bel modo di condividere la passione per la lettura, conoscere nuovi amici e scambiarsi gli auguri di buon Natale!

📌ALLA FINE SI BRINDA?
Certo che sì, un augurio che si rispetti non può finire senza un brindisi in compagnia! 🥂

E allora TI ASPETTIAMO: sabato 21 dicembre alle ore 18.00 nella nostra sede di 📍Via Sportiglione, P.co S.Antonio, Afragola (Na).
Non mancare (e porta con te un amico/a!) 😉

Per qualsiasi domanda o ulteriore informazione puoi contattarci su: Movimento Culturale Ideelibere
Twitter: @Movimentoidee
movimento.ideelibere@gmail.com
www.movimentoideelibere.org

Basta un libro per allargare i propri orizzonti e mettere le idee in movimento!
#LibriAlBuio #Ideelibere #Ricominciamodaqui

Share Button

L’Italia e il rischio infrazione: il problema non è l’Europa – EDITORIALE

Siamo vulnerabili: è la conclusione che si può trarre in breve dal rapporto sul debito pubblico italiano rilasciato dalla Commissione Europea.
38.400 euro per ogni cittadino è il peso del debito calcolato nel solo 2018, una zavorra che unita ad altri fattori frena ogni possibilità di crescita. Risultano evidenti le criticità dei provvedimenti simbolo dell’ultimo anno di governo, da quota 100 al reddito di cittadinanza, che aggravano lo stato già insostenibile dei conti pubblici.

Vignetta di Ingram Pinn per il Financial Times

Lo spettro dell’apertura di una procedura di infrazione a nostro carico ora non è più così lontano, con il rischio concreto di dover sentire nuovamente le grida di chi – pur colpevole – scarica le proprie inique responsabilità sull’Europa e le sue Istituzioni, sommergendole di improperi utili solo ad avvelenare un clima già pericolosamente teso. Si badi però che una simile reazione non sarebbe solo da incoscienti – o un riflesso grottesco tipico “di chi piange sul latte versato” –  ma rappresenterebbe la precisa e strumentale volontà (oserei dire criminale!) di generare e cavalcare malessere, puntando il dito sul nemico di volta in volta prescelto.
Continua a leggere . . .

Share Button