La colpa è anche nostra – EDITORIALE

Napoli, borgo S.Antonio.
Il video che riprende una banda di giovanissimi armati di petardi e sassi, mentre con spregiudicata violenza assalta – letteralmente –  gli agenti della Polizia di Stato intervenuti per impedire l’accensione dei cosiddetti “fuocarazzi”, è la drammatica rappresentazione di un problema terribilmente più profondo e annoso di quanto i commentatori d’ultima ora lasciano trasparire.
Dinanzi a queste sconfinate dimostrazioni di inciviltà urge uno sforzo ulteriore rispetto alla legittima condanna. Perchè se un gruppo di ragazzini, alcuni addirittura con meno di 14 anni, si comporta con tale sprezzo delle regole e delle Istituzioni, è chiaro che la soluzione non può essere riducibile alla sola invocazione di pene più severe.
Del resto un approccio esclusivamente sanzionatorio – che neanche si interroghi sulle complesse cause di un comportamento tanto feroce – non arriva neanche a scalfire un mostro ben più grande di quello che evidentemente si vuole accettare.
Ecco perché non possiamo assolutamente permetterci l’ingenuità di non contestualizzare l’episodio.  Continua a leggere . . .

Share Button

Distrutta e rubata la nostra targa – COMUNICATO

Il 28 dicembre – in sede per l’Assemblea – abbiamo scoperto che la nostra targa, con il simbolo e il nome dell’Associazione, è stata violentemente distrutta e portata via.
I contorni della vicenda fanno pensare quasi ad un gesto premeditato più che a un atto vandalico. Ad ogni modo quale che sia la motivazione di tanta inciviltà non è interessante, neanche un po’.
Rivendichiamo con forza la scelta di mantenere la sede in questo quartiere, e lo facciamo proprio in ragione del livello di degrado in cui è sprofondato.
I fatti di cronaca degli ultimi mesi hanno segnalato la presenza di criminalità nella zona, rinnovando in noi la convinzione che proprio qui un laboratorio culturale come il nostro può fare la differenza: stonando audacemente con il contesto, aggregando giovani, promuovendo il confronto, portando avanti battaglie per il recupero e la crescita del territorio.

Continua a leggere . . .

Share Button

COMUNICATO #MercoledìDellaPrevenzione – Ottobre 2019

Sai che il mese di Ottobre è dedicato alla lotta al tumore al seno?
Per l’occasione abbiamo deciso di lanciare un nuovo progetto: i #MercoledìDellaPrevenzione🔬, curati dalla Dott.ssa Josephine Salzano. Si tratta di tre appuntamenti per informare correttamente sulla questione, fare chiarezza, sensibilizzare!
Continua a leggere . . .

Share Button

L’Italia e il rischio infrazione: il problema non è l’Europa – EDITORIALE

Siamo vulnerabili: è la conclusione che si può trarre in breve dal rapporto sul debito pubblico italiano rilasciato dalla Commissione Europea.
38.400 euro per ogni cittadino è il peso del debito calcolato nel solo 2018, una zavorra che unita ad altri fattori frena ogni possibilità di crescita. Risultano evidenti le criticità dei provvedimenti simbolo dell’ultimo anno di governo, da quota 100 al reddito di cittadinanza, che aggravano lo stato già insostenibile dei conti pubblici.

Vignetta di Ingram Pinn per il Financial Times

Lo spettro dell’apertura di una procedura di infrazione a nostro carico ora non è più così lontano, con il rischio concreto di dover sentire nuovamente le grida di chi – pur colpevole – scarica le proprie inique responsabilità sull’Europa e le sue Istituzioni, sommergendole di improperi utili solo ad avvelenare un clima già pericolosamente teso. Si badi però che una simile reazione non sarebbe solo da incoscienti – o un riflesso grottesco tipico “di chi piange sul latte versato” –  ma rappresenterebbe la precisa e strumentale volontà (oserei dire criminale!) di generare e cavalcare malessere, puntando il dito sul nemico di volta in volta prescelto.
Continua a leggere . . .

Share Button

“Il ciclo non è un lusso” – COMUNICATO UFFICIALE

Noi del Movimento Culturale Ideelibere nei mesi scorsi abbiamo partecipato alla campagna di sensibilizzazione denominata “Il ciclo non è un lusso”, che proponeva la riduzione dell’aliquota IVA dal 22% al 4% sui prodotti igienico-sanitari femminili. Nonostante la petizione lanciata abbia raggiunto in poco tempo circa 225.000 firme – (un risultato estremamente significativo impossibile da ignorare!) – prendiamo atto con grande amarezza che la maggioranza di governo non considera il tema come prioritario, rifiutando interventi in materia con motivazioni, peraltro, apparentemente pretestuose.

Da sempre noi del Movimento Culturale Ideelibere riteniamo che questa sia una battaglia NON di genere, ma di civiltà, che interessi indistintamente cittadine e cittadini, di ogni età ed estrazione sociale. Crediamo che la riduzione dell’aliquota IVA sui prodotti igienico-sanitari femminili debba essere parte di un programma d’interventi più ampio, comprensivo – ad esempio – di campagne d’informazione e distribuzione gratuita nelle scuole, o prevedendo aliquote agevolate anche per altre categorie di beni (vedi quelli necessari per l’infanzia, dai pannolini al latte artificiale) che molto incidono sul bilancio familiare e che dunque tanto possono condizionare le scelte di vita di italiane e italiani.
Continua a leggere . . .

Share Button

Al di là delle bombe di camorra

Qualche anno fa, in uno dei nostri progetti nelle periferie dell’area Nord di Napoli, chiesi ai bambini di una quarta elementare di spiegarmi il significato che per loro aveva il termine “diritto”. Non mi aspettavo certo una definizione accademica, ero più che altro preparato a raccogliere esempi per approfondirli insieme durante la lezione. Rimasi invece molto colpito quando uno degli alunni, alla parola “diritto”, reagì mimando il gesto delle manette. Ricordo ancora l’espressione che aveva: seria, quasi torva. Appresi più tardi che la sua distorta visione del tema era la risultante di una serie di problemi giudiziari riguardanti alcuni suoi familiari. I bambini dopotutto sono come spugne: quello che vedono, ascoltano, vivono, inevitabilmente lo assimilano.

Parto da qui allora: da uno studente di quasi nove anni nato e cresciuto in periferia, in uno dei più difficili rioni della mia città, Afragola, oggi nota per essere al pari di un territorio di guerra, con otto attentati esplosivi di matrice camorristica registrati in appena venti giorni.

Continua a leggere . . .

Share Button

🎙COMUNICATO🎙sul caso Diciotti

🎙* COMUNICATO *🎙

“Il Movimento Culturale Ideelibere intende esprimere la propria ferma condanna per la posizione assunta dal governo italiano sulla vicenda delle persone ad oggi ancora illegittimamente bloccate a bordo della nave Diciotti della Guardia Costiera.
Sentiamo il dovere di denunciare che in questa circostanza le scelte del governo si collocano drammaticamente al di fuori della legalità e stanno rappresentando una vergogna per l’Italia, gli italiani e per l’identità valoriale e giuridica che ha sempre contraddistinto il nostro Paese nel mondo.

Continua a leggere . . .

Share Button

Appello per lo sviluppo sostenibile – #IdeelibereFor2030💡

Cari candidati,
l’appuntamento elettorale dei prossimi giorni desterà l’attenzione di numerosi cittadini, chiamati a scegliere i programmi e i rappresentanti che guideranno diversi comuni italiani.
In questo preciso momento storico le elezioni amministrative rappresentano un’opportunità preziosa per riflettere su un cambio di paradigma circa l’idea di città che si intende proporre e costruire negli anni venturi.
Per questa ragione noi del Movimento Culturale Ideelibere vi scriviamo oggi: per chiedervi di avere la lungimiranza, il coraggio e la sensibilità di avviare immediatamente nei vostri territori un processo di trasformazione – oramai impossibile da rimandare – che tenga conto dell’idea di “Sviluppo Sostenibile”. Continua a leggere . . .

Share Button